Storia, Warfare e...

Storia, Warfare e...
Come possono coesistere Storia, Arte Bellica e Sport?
Un fantallenatore non deve forse gestire risorse e giocatori come un generale?

venerdì 22 maggio 2015

In corso a Malta la commemorazione per il 450° anniversario del Grande Assedio

La San Michele in azione
A Malta è già cominciata la commemorazione del 450° anniversario del Grande Assedio del 1565. Un evento a volte non menzionato ma fondamentale per la nota battaglia di Lepanto avvenuta sette anni dopo. Se l'assedio avesse avuto un esito diverso, a Lepanto, molto probabilmente, non ci sarebbe mai stato alcun scontro navale perché il piano di Solimano, il sultano ottomano, prevedeva un'invasione in Sicilia dopo la conquista di Malta. La roccaforte difesa strenuamente dai Cavalieri Ospitalieri.

Proprio in questi giorni, nel 1565, l'esercito ottomano lanciava le prime offensive. E lo scorso 17 maggio, presso il museo navale, l'Heritage maltese in collaborazione con l'Associazione Culturale e Compagnia di Rievocazione "San Michele", ha ricordato lo sbarco dei turchi ottomani. 
Cavaliere Ospitaliere del XVI secolo
in tempodi pace
Immediatamente, le strade di Birgu, il Borgo Antico, si sono animate con duelli a colpi di spada. Proprio quelle strade che nell'afoso agosto del 1565, furono teatro di un feroce scontro durato ben otto ore. Una lunga giornata in cui i cavalieri, abbandonati gli scudi, afferrarono i lunghi spadoni con due mani e spalla spalla, respinsero un assalto dei temibili giannizzeri e di altre migliaia di soldati. 

Ma il programma della commemorazione non termina certo con questo evento. Il 23 giugno, probabilmente, si ricorderà la caduta di Castel Sant'Elmo. Forte subito ricostruito e riaperto da un mese per l'occasione. 

In luglio e agosto, inoltre, si terranno tour animati nelle fortificazioni del Borgo Antico soprannominato tuttora "Città Vittoriosa", e a Senglea, dove si ergeva Forte San Michele.

Il pezzo forte del programma, ovviamente, sarà riservato nel mese di settembre e in quelli successivi. Giorni in cui per ricordare l'inaspettata vittoria (almeno per i regnati dell'epoca), sarà aperta una speciale mostra di artefatti provenienti da tutta Europa.

Chissà se il Louvre concederà in prestito la spada con l'impugnatura d'oro donata da Filippo II di Spagna al gran maestro La Valette. Una lama unica nel suo genere con una dedica speciale del sovrano che con un gioco di parole fece incidere le parole: "Plus quam valor valet La Valette".

Altro? Al momento no. Per rimanere aggiornati sul programma si può visitare il sito dell'Heritage di Malta e della Compagnia San Michele che a breve, il 27/28 giugno, sarà ospitata dalla bolognese Compagnia d'Arme delle Tredici Porte presso il noto evento "Torneo Isolani - La corte delle seta" a Minerbio (Bo).

Matteo Freddi
autore di Ben ti voglio Lucia. Il re a Bologna, il romanzo che narra la storia e il mito di Re Enzo, e  Finché morte non ci riunirà. La rivisitazione in chiave del Grande Assedio di Malta che secondo l'Associazione Culturale VoltarePagina.Net...

...è un libro che unisce l’utile al dilettevole, che insegna e che diverte, poiché coniuga una lezione di storia alla lettura di un buon libro...

e secondo Temperamente.it ...

...leggendolo, si ha la sensazione di vedere dei quadri animarsi e prendere vita... Questo romanzo mi ha entusiasmato...

Vuoi scoprire altri avvenimenti storici? Naviga il sito o tieniti aggiornato iscrivendoti ai feed rss oppure iscrivendoti alla newsletter. Opzioni disponibili compilando i campi presenti in ogni pagina in alto a destra.