Storia, Warfare e...

Storia, Warfare e...
Come possono coesistere Storia, Arte Bellica e Sport?
Un fantallenatore non deve forse gestire risorse e giocatori come un generale?

giovedì 5 giugno 2014

Fantamondiale: ecco come costruire la rosa

Il vero appassionato di calcio e fantacalcio non va mai in ferie. 
Giusto? Se pensi di essere d’accordo,  ovviamente, non vedi l’ora che inizi il mondiale… E perché no, il fantamondiale! Come avrai notato, da tempo,in rete  non si sprecano i consigli sui giocatori da acquistare per  questo speciale torneo.
Ho detto speciale? Esatto. Dalla mia esperienza spesso noto che si tende a dimenticare un elemento importantissimo: la durata del torneo. Infatti, il fantamondiale, in soli sette turni, proclama il vincitore a differenza del classico fanta Serie A che impiega trentotto giornate o quasi per fare ciò. Questo elemento obbliga il fantallenatore, come ogni commissario tecnico, a valutare attentamente lo stato di forma di ogni giocatore. Con questo non voglio sconsigliarti in maniera assoluta l’acquisto di un calciatore attualmente acciaccato o che è appena tornato da un infortunio se credi che nella fase a scontri diretti possa fare la differenza. Anzi…  Dico solamente di non esagerare nell’infoltire la rosa di giocatori dallo stato fisico incerto. Se non si vuole rischiare di giocare in inferiorità numerica, se ne possono prendere uno per ruolo, al massimo due se gli atri calciatori sono dati per titolari certi. Così facendo magari, potrai fare dei buoni punteggi nelle prime tre partite grazie a giocatori che a priori, non ispirano un certo “fascino” fantacalcistico.
Per fare un esempio, ricorda sempre che un gol di un attaccante della Costa d’Avorio vale sempre l’amato +3 anche se la sua squadra perde 5 a 1. In più, sono fermamente convinto che in un fantamondiale si possano distanziare maggiormente i propri avversari  nelle prime tre giornate, quando c’è la più ampia scelta di giocatori da acquistare… Non dimenticare in nessun modo che dagli ottavi in poi, essendoci sempre meno squadre impegnate nel mondiale, i punteggi di ogni fantasquadra tenderanno sempre più ad assomigliarsi perché ogni fantallenatore ha una lista di giocatori acquistabili sempre più scarsa (numericamente parlando). Un esempio? Con l’Argentina in finale quanti concorrenti non avranno in rosa Messi? Credo pochi. E quanti schiereranno nelle prime giornate un difensore dell’Honduras? Probabilmente sempre pochi. Di conseguenza, impegnati il più possibile per mantenere la testa della graduatoria fin da subito, anche rischiando di prendere molti giocatori che nel caso non segnino, molto probabilmente, si aggiudicheranno delle insufficienze…
 E’ vero, così facendo potresti classificarti tra gli ultimi. Se il tuo obiettivo però è la vittoria, osa, fin da subito, perché fidati, rimontare un’insperata doppietta di Bonucci potrebbe essere arduo! In così poche partite, contano molto più i gol schierati piuttosto di un bell’undici che segna poco o pochissimo pur prendendo svariate sufficienze più o meno abbondanti!

E come direbbe Maurizio Mosca… Buon fantamondiale a tutti!

Matteo Freddi
autore de "L'arte di vincere al fantacalcio" e della "Guida all'asta 2015-16 e aggiornamento de L'arte di vincere al fantacalcio".

Vuoi leggere altre analisi fantacalcistiche? Naviga il sito o tieniti aggiornato iscrivendoti ai feed rss oppure iscrivendoti alla newsletter. Opzioni disponibili compilando i campi presenti in ogni pagina in alto a destra.