Storia, Warfare e...

Storia, Warfare e...
Come possono coesistere Storia, Arte Bellica e Sport?
Un fantallenatore non deve forse gestire risorse e giocatori come un generale?

mercoledì 14 maggio 2014

Vincere il fantacalcio senza juventini? Io ce l'ho fatta. Ecco come


E' difficile dare consigli precisi sul comportamento da attuare durante l'asta d'inizio anno. Sono molte le variabili in gioco a seconda degli avversari che bisognerà affrontare durante tutto l'anno. Un consiglio però lo posso dare ugualmente: cerca di affrontare il mercato dimenticandoti il più possibile della tua fede calcistica, e ottieni più informazioni possibili su ogni tuo avversario. Come riporta il manuale "L'arte di vincere al fantacalcio":


...Cerca di conoscere in largo anticipo chi dovrai affrontare. C’è un milanista sfegatato? Uno juventino convinto? Un fiero romanista? Così tifosi da volere comprare a tutti i costi i loro beniamini? Grazie all’europeo qualcuno adora Diamanti e sarà disposto a tutto pur di comprarselo? Tutte queste informazioni ti torneranno utili in fase d’asta... 

Io seguendo tale ragionamento, a Luglio, mi resi conto che metà partecipanti della lega sono dei convinti juventini. Come da programma, lottarono ferocemente per accaparrarsi tutti i loro idoli, compresa qualche riserva come Quagliarella, Vucinic, Isla, Storari, Caceres e Padoin. Queste lotte mi permisero di acquistare facilmente Rossi (32 crediti su 300), Destro (4/300), Icardi (4/300) e Denis (11/300).
L'unico attaccante che ho pagato realmente tanto è stato Higuain (170/300). Pazzesco? Beh, può essere. Ma come già detto, sicuramente sono stato aiutato dalla forte juventinità della lega con relativo disinteresse verso l'Inter. In più, tutti erano spaventati dall'infortunio di Destro e la tenuta fisica di Rossi . Relativamente a quest'ultimo, dopo la seconda giornata di Serie A, offrii uno scambio alla pari Rossi-Palacio che fu rifiutato perché secondo il mio avversario l'affare si poteva concludere solamente con la trattativa Rossi e Destro per Palacio e uno tra Ilicic o Belfoldil. Io rifiutati seccamente e chiusi il dialogo. Seppur uscito da un lungo infortunio,  Rossi è pur sempre quello che stava per essere acquistato dal Barcellona di Guardiola!

Recentemente, parlando di tutto ciò con un altro fantallenatore, aggiungendo che Denis è sempre stato sottovalutato, mi sentii dire che i miei avversari non sono dei grandi competenti. Beh, magari può essere. Ma ad ogni modo, negli anni, ad ogni asta, sia composta da i più grandi conoscitori di calcio che no, ho notato sempre la presenza di valutazioni sballate in ognuna di esse. Ho visto promesse del calcio appena approdate in serie A essere acquistate come se fossero degli attaccanti da 30 gol certi (questo specialmente in leghe con grandi conoscitori di calcio), e forti o buoni giocatori a livello fantacalcistico essere spesso snobbati per antipatia o per non conoscenza delle sue statistiche e quindi del suo rendimento.

In conclusione, cerca di approcciare l'asta d'inizio anno "svestendoti" della tua fede calcistica (specialmente se è riposta in una squadra di medio/bassa classifica), cerca di prevedere al meglio il comportamento dei tuoi avversari e tieniti sempre pronto ad acquistare i giocatori che a sorpresa vengono snobbati. 

Non ti ho convinto? Vorresti approfondire maggiormente il discorso o avere altri consigli per l'asta? Visita il sito www.lartedivincerealfantacalcio.com

p.s. Non si offendano i tifosi delle squadre di medio/bassa classifica. Il mio discorso è relativo solamente al fantacalcio, e in più, la mia fede calcistica è appena retrocessa! Quindi di certo non ho le forze di sbeffeggiare nessuno!

Matteo Freddi
autore de "L'arte di vincere al fantacalcio" e della "Guida all'asta 2015-16 e aggiornamento de L'arte di vincere al fantacalcio".

Vuoi leggere altre analisi fantacalcistiche? Naviga il sito o tieniti aggiornato iscrivendoti ai feed rss oppure iscrivendoti alla newsletter. Opzioni disponibili compilando i campi presenti in ogni pagina in alto a destra.